iscriviti ai feed RSS

Concetto agrituristico della Ferme du Soleil: mettere in risalto i prodotti del territorio

Pubblicata il 16-04-2018

 

Sostenuta dall’Aiuto svizzero alla montagna, questa iniziativa combina turismo e agricoltura e mette in luce i prodotti del­la fattoria contribuendo al bene economico della regione. Viviane e suo marito Blaise, che gestisce le due aziende della famiglia, stanno per sviluppare delle offerte molto promettenti e uniche per la zona. Stanno considerando di creare delle visite in fattoria seguite da un brunch, da degli aperitivi o dei pasti. Situato nella Val de Bagnes, il villaggio di Médières si trova a 3 km da Verbier. Preso d’assalto dai turisti durante la stagione invernale, questa località propone numerose attività durante tutto l’arco dell’anno. “La Ferme du Soleil” ha così adeguato l’offerta esistente con un concetto inedito che si adatta a tutte le stagioni.

 

Un profitto per l’agricoltura e per il turismo

Viviane ha da sempre avuto una predisposizione al contatto con le persone. Questi tratti del suo carattere aperto, l’hanno spinta a riprendere la gestione dell’albergo “des Touristes” di Verbier dal 2002 al 2013. Dieci anni di lavoro nel ramo del turismo hanno fatto crescere il suo desiderio di sviluppare un nuovo progetto legato anche con l’agricoltura. Il concetto de “La Ferme du Soleil” è nato così: si tratta di un punto di ristoro, che propone prodotti dell’azienda di qualità in un ambiente famigliare. Viviane e Blaise Collombin conoscono il mestiere legato alla terra e agli animali. Allevano vacche di razza d’Hérens, vitelli, polli, maiali, conigli e producono latte e carne di qualità. Il latte viene consegnato alla latteria del paese e trasformato principalmente in un formaggio per raclette tipico della regione. La carne e tutti gli altri prodotti della fattoria sono invece proposti nel menu nella preparazione di omelettes, raclette, crostate e fondue al formaggio o bourguignonne, chinoise di filetto di manzo, vitello o maiale.

 

Trasformazione del fienile in pensione

“La Ferme du Soleil” è stata realizzata nel vecchio fienile dell’azienda situato a Médières. Per poter ospitare 40 persone e creare un punto di vendita diretta, è stato necessario estendere i locali su un lato della costruzione. Da dicembre 2016 ad agosto 2017, Blaise, grazie alla sua formazione di carpentiere, e suo figlio Denis si sono occupati di questo lavoro. Hanno smontato e svuotato l’interno del fienile, realizzando le separazioni dei locali, costruendo i bagni, … “La Ferme du Soleil” si sviluppa ora su due piani: al pian terreno si trova la cucina, uno spazio caffè e il locale della vendita; al primo piano c’è una sala da pranzo spaziosa con una vista sulla valle e sulla natura circostante che toglie il fiato a chi la osserva. La struttura è in legno, delle statue artigianali sempre in legno arricchiscono l’arredo, un grande muro rosso dona un tocco di originalità e la bella terrazza panoramica al pian terreno permette di mangiare all’esterno baciati dal sole. Un’at­trazione che dà senso al concetto di agriturismo, sviluppato dalla famiglia, lo si trova sul retro della fattoria, dove sono accolti una moltitudine di animali, conigli, polli, capre, vitelli di un anno, che i turisti di passaggio possono andare a vedere e fotografare.

 

Un progetto senza precedenti

Per far fronte alla quantità di lavoro che una tale attività comporta, Viviane Collombin impiega due persone al 50%. Quanto alle ore d’apertura, ci spiega: “In generale siamo chiusi il lunedì, ma anche al martedì e alla domenica sera. Cerco di essere a disposizione della clientela il più possibile. Per questa ragione, a volte facciamo delle eccezioni”. Le riservazioni sono caldamente preferite, in quanto la coppia non dispone di un gran numero di collaboratori. La signora Col­lom­bin pone l’accento sul fatto che “I clienti sanno che non si trovano al ristorante e che la nostra carta non è illimitata; si tratta di una tavola famigliare dove i punti importanti sono vicinanza, qualità e semplicità”.

 

Il sostegno della fondazione

Pierre Praz di Aiuto svizzero alla montagna sottolinea l’importanza dell’intervento della fondazione: “Il progetto de ‘La Ferme du Soleil’ corrisponde al profilo di progetti sostenuti dal­l’Aiuto svizzero alla montagna. Si integra bene nella re­gione e completa l’offerta turistica di Verbier, mettendo in risalto i prodotti dai Collombin (carne di manzo e di vitello prodotta in azienda, carne di maialini da latte allevati all’aria aperta) i prodotti a base di latte del caseificio di Verbier, ma anche le specialità regionali delle aziende vallesane”. Infine Viviane dichiara: “Senza l’intervento dell’Aiuto svizzero alla montagna, il progetto non si sarebbe di certo realizzato così in fretta”.

 

Aiuto svizzero alla montagna,

Trad. e adattamento: Daria Zanini







Iscrizione alla newsletter


Privacy Policy

Accedi per scaricare il materiale riservato o per pubblicare un annuncio nella nostra Borsa del lavoro






Se hai dimenticato la password clicca qui