iscriviti ai feed RSS

Formazione agricola: l’incoraggiante tendenza al rialzo continua!

Pubblicata il 21-11-2017

 

Il numero degli studenti attivi nel campo agricolo e le sue professioni hanno subito un aumento costante negli ultimi anni: durante il periodo scolastico 2012/2013 le persone che seguivano una formazione agricola erano 3339, nel 2016/2017 avevano già raggiunto le 3565 unità e attualmente se ne contano 3693. Questo rappresenta un incremento di 354 studenti nel giro di sei anni, vale a dire quasi l’11 percento in più. Per la professione di agricoltrice/agricoltore AFC, durante il medesimo periodo, si è registrato un aumento di 314 apprendisti (da 2731 a 3045), che corrisponde all’11,5 percento. Se confrontiamo con lo scorso anno il numero è passato da 2949 a 3045 apprendisti. Anche qui dunque la tendenza degli anni precedenti persiste, anche se la parte in seconda formazione (questi entrano dopo una prima formazione nel secondo anno di apprendistato) contribuiscono all’aumento del numero di apprendisti. Le cifre riguardanti la prima formazione, dopo i numeri bassi degli anni 2012/2014, sono aumentati nel corso degli ultimi tre anni e rimangono stabili ad un livello elevato. Delle flessioni più marcate si registrano per le professioni specialistiche – ma anche qui la tendenza è positiva, soprattutto per viticoltori e cantinieri, così come per i frutticoltori. La formazione di due anni per addetto/a alle attività agricole si è stabilita nel panorama educativo agricolo. 

 

VERSATILITÀ, VARIETÀ, INDIPENDENZA E UN FUTURO PROMETTENTE

Il lavoro con e nella natura, il contatto con gli animali, il suolo, le macchine agricole, la versatilità e una vita professionale indipendente sono i punti forti che fanno scegliere ai giovani una formazione agricola. Gli apprendisti hanno la possibilità di prendere presto delle responsabilità nel loro variegato percorso di studi. Nell’agricoltura solitamente il maestro di tirocinio è anche il proprietario dell’azienda. Affida al suo apprendista animali e macchinari. I giovani in formazione pranzano assieme alla famiglia che li forma e assimilano automaticamente molte decisione riguardo l’azienda. Sono dunque giornalmente confrontati con l’aspetto imprenditoriale. La scuola professionale e lo scambio nell’azienda di formazione sono ulteriori elementi centrali che rendono attrattiva una formazione nel campo agricolo.

 

I professionisti del settore con una buona formazione sono ricercati, per le riprese di fattorie, ma anche nei settori affini. L’agricoltura in generale sta subendo un profondo cambiamento, con le esigenze che ne conseguono per i futuri gestori di aziende e il personale qualificato. Questi sviluppi sono da riconoscere ed adottare anticipatamente nel percorso di formazione. Sono richiesti settore e partner industriali, per far si che anche in futuro possano essere formati professionisti qualificati e con le giuste competenze. L’incremento positivo del numero di apprendisti non deve però illudere: raggiungere un numero sufficiente di professionisti ben formati rimane tuttora una sfida.  

 

Impegno comune

La OdA AgriAliForm unisce le organizzazioni agricole attive nel campo occupazionale e si impegna per la formazione di base e quella continua.

È l’organo di contatto nazionale in materia di istruzione professionale di base e superiore nel settore agricolo, si occupa della promozione dei percorsi di apprendimento per posizioni nel settore agricolo. Gli SwissSkills che si terranno dal 12 al 15 settembre 2018 presso il padiglione del Expo Bern sono una buona occasione per presentare le professioni agricole ad un ampio pubblico e ai giovani.

 

OdA AgriAliForm, 31 ottobre 2017

Trad. e adattamento: Lara Colombi







Iscrizione alla newsletter


Privacy Policy

Accedi per scaricare il materiale riservato o per pubblicare un annuncio nella nostra Borsa del lavoro






Se hai dimenticato la password clicca qui