iscriviti ai feed RSS

Un’annata meteo estrema

Pubblicata il 29-12-2017

 

Erano 30 anni che durante il mese di gennaio non faceva più così freddo e una copertura nevosa ha protetto le colture. Febbraio e marzo sono invece stati più miti del solito. In generale però, l’inverno è stato troppo asciutto. Anche aprile è iniziato mite e soleggiato.

 

Per questo motivo, lo shock subito da contadini e colture per le estreme gelate notturne della seconda metà del mese d’aprile, che hanno portato delle temperature fino a meno 13 gradi con nevicate in pianura, è stato enorme. Maggio ha finalmente portato con sé le tanto attese precipitazioni e a partire dalla metà del mese fino a giugno le temperature sono state estive.

 

Luglio si è invece stato abbastanza fresco. I forti temporali hanno portato localmente degli allagamenti. Agosto si è dimostrato particolarmente caldo, con forti temporali locali e grandine. Più rassicuranti settembre e ottobre, con un clima più mite e soleggiato. 

 

Bauernzeitung 28 dicembre 2017

Trad. e adattamento: Lara Colombi







Iscrizione alla newsletter


Privacy Policy

Accedi per scaricare il materiale riservato o per pubblicare un annuncio nella nostra Borsa del lavoro






Se hai dimenticato la password clicca qui