iscriviti ai feed RSS

Uscita garantita

Pubblicata il 23-03-2018

 

Già oggi, la maggior parte delle galline ovaiole svizzere razzolano quotidianamente all’esterno. Dal 2020 però, per ottenere l’attestazione del marchio di garanzia svizzero, tutte le galline dovranno avere accesso a un ambiente esterno protetto, anche per quanto riguarda l’allevamento al suolo. “Con queste aree le galline potranno dedicarsi al loro passatempo preferito, cioè razzolare all’aria aperta, quando ne hanno voglia, con qualsiasi tempo e all’asciutto”, così spiega Jean Ulmann, presidente di GalloSuisse, quali sono i vantaggi delle aree esterne protette. All’estero, le galline da allevamento al suolo raramente hanno la possibilità di uscire all’aperto.

Le uova provenienti da allevamento al suolo vengono identificate con il numero 2. Sono anche quelle che più frequentemente finiscono nei cestini della spesa. La loro quota di mercato nel commercio al dettaglio, in base alle osservazioni dell’Ufficio federale dell’agricoltura, nel 2016 corrispondeva al 35,5 percento del totale.

 

Le uscite in un’area coperta danno vantaggi

Gli spazi esterni sono coperti con almeno il 70 percento di superficie laterale aperta. La maggior parte dello spazio è organizzato a lettiera, mentre una parte è riservata ai bagni di sabbia. Soprattutto durante l’inverno l’area esterna diventa un alternativa interessate ai prati, quando questi non sono accessibili a causa delle condizioni meteorologiche. Essendo gli spazi esterni separati, le galline hanno la possibilità di uscire anche nei periodi in cui vige l’obbligo di permanenza nelle stalle a causa del rischio contagio dell’influenza aviaria. Non da ultimo, con un’uscita protetta, per le galline ovaiole diminuisce il pericolo di propagazione di malattie batteriche.

 

GalloSuisse, 6 marzo 2018

Trad. e adattamento: Lara Colombi







Iscrizione alla newsletter


Privacy Policy

Accedi per scaricare il materiale riservato o per pubblicare un annuncio nella nostra Borsa del lavoro






Se hai dimenticato la password clicca qui